© 2023 Van Clair srl
P.IVA 02715380065

Posso portare il cane a un evento? I nostri consigli.

VanClair
Condividi su:

Cosa contiene l'articolo - Posso portare il cane a un evento? I nostri consigli.

Ti sei mai chiesto se puoi portare il cane a un evento? La domanda se poter portare il cane a un evento aziendale è più complessa di quanto possa sembrare. In ballo ci sono una serie di variabili che dipendono spesso dal tipo di evento, dalle politiche del luogo scelto per l’evento e dalle disposizioni che gli organizzatori hanno rilasciato in merito alla possibilità di essere accompagnati dal proprio animale domestico.

Questo articolo offre una guida chiara su come affrontare la presenza di cani nel corso di un evento aziendale, fornendo consigli essenziali per includere il tuo amico a quattro zampe nelle tue prossime occasioni speciali. Scoprirai quali sono le pratiche migliori per assicurarti che sia tu che il tuo cane possiate godervi l’evento senza inconvenienti.

È davvero possibile portare il cane a un evento?

Chi in casa ha un animale domestico si è posto spesso questa domanda: ma lo potrò portare con me a quel matrimonio, compleanno, evento aziendale, meeting? La risposta è: dipende.

È importante che l’ospite di informi caso per caso e, soprattutto, segua le regole del luogo in cui è organizzato l’evento, a prescindere che si tratti di un evento aziendale, un anniversario di business, un cocktail informale, un compleanno o un matrimonio.

Portare il cane a un evento: ci sono delle regole generali?

L’Unione Italiana Consumatori ricorda che i cani possono essere portati nei cosiddetti luoghi pubblici, quindi in generale la risposta è: sì. Ma sottolinea anche che bisogna tenere presente che il gestore di una struttura aperta al pubblico può sempre decidere di non consentirne l’accesso. E questo in forza del suo diritto di stabilire le regole di una proprietà privata. Per questo il “può darsi”. Poi c’è anche da considerare la volontà di chi quell’evento lo realizza: gli sposi o una società, per esempio.

Esistono disposizioni legislative sul cane nei luoghi pubblici?

In base alle normative vigenti, spesso emerge la questione dell’accessibilità dei cani nei luoghi pubblici e privati aperti al pubblico.

Secondo il Regolamento di Polizia veterinaria, i cani possono frequentare spazi aperti al pubblico, quali bar e ristoranti, purché siano al guinzaglio e, dove richiesto, con museruola. Tuttavia, è imperativo che non entrino in contatto con le aree di preparazione degli alimenti per evitare contaminazioni, conformemente al Regolamento n. 852/2004/CE.

I gestori di esercizi alimentari possono designare aree specifiche per accogliere gli animali, assicurando sempre l’igiene e la sicurezza alimentare. Le normative locali possono ulteriormente specificare e adattare queste regole, permettendo agli esercenti di adottare misure adeguate per garantire una convivenza armoniosa tra clienti e animali domestici.

La taglia del cane

Nella valutazione dell’accesso dei cani a vari ambienti, è cruciale considerare le differenze di taglia, poiché piccole, medie, grandi e giganti possono influenzare notevolmente le regole di ingresso. Generalmente, i requisiti per museruola e guinzaglio sono uniformi, tuttavia, ci sono eccezioni significative, specialmente nei trasporti pubblici. Ad esempio, cani di piccola taglia spesso viaggiano gratuitamente in un trasportino, mentre quelli di taglia maggiore potrebbero richiedere un biglietto dedicato. È importante sottolineare che queste distinzioni non si applicano ai cani di assistenza, i quali godono di regolamentazioni specifiche per garantire il sostegno indispensabile ai loro proprietari.

Portare il cane a un evento: perché non è più un tabù

Negli ultimi anni spostarsi con il proprio animale domestico non è più un tabù.

Sicuramente si riscontra la tendenza ad accoglierli nei luoghi di lavoro e, anzi, in alcuni casi sono ben accetti proprio per i benefici che ne potrebbero derivare. Soprattutto se si tratta di un cane particolarmente adatto alla pet therapy.

Quando parliamo di cerimonie, capita spesso a chi si sta occupando di organizzare un evento di dover risolvere una questione di questo tipo e non è inusuale trovare a un matrimonio un’area dedicata ai cani, addirittura con un dog-sitter dedicato. Bisogna tener presente anche questo aspetto quando ci si avvicina all’organizzazione del proprio evento. Perché prima o poi qualche invitato la domanda potrebbe porla: Posso portare il cane con me?

Portare il cane a un evento aziendale: come organizzare

L’introduzione di cani in eventi aziendali sta diventando sempre più comune, riflettendo un cambiamento culturale che riconosce i benefici che gli animali possono portare in ambienti lavorativi. Questo trend si manifesta in due principali tipologie di eventi aziendali pet-friendly: eventi formali o di gala e attività di formazione o team building.

Nei contesti formali, l’accesso dei cani può essere più limitato, mirando a mantenere un’atmosfera di elevato decoro. Tuttavia, in eventi meno formali come workshop o sessioni di team building, portare il proprio animale può incrementare l’interazione sociale, alleviare lo stress e stimolare la creatività. Queste occasioni offrono un ambiente ideale per rafforzare i legami tra colleghi e creare una cultura aziendale più inclusiva e aperta.

Per rendere un evento aziendale veramente pet-friendly, è fondamentale una pianificazione attenta che includa spazi adeguati, disponibilità di dog-sitter o personale specializzato, e angoli dedicati con acqua e snack per gli animali. Optare per location con ampi spazi verdi è essenziale per garantire il comfort di tutti i partecipanti, umani e animali.

Aziende proattive in questo senso non solo migliorano il benessere dei loro dipendenti ma si posizionano come avanguardiste nell’adozione di politiche lavorative moderne e consapevoli.

Consigli per accogliere il cane in eventi speciali

Ci sono delle regole di base che bisogna sempre rispettare quando l’accesso viene accordato. E valgono sia per il padrone che per chi l’evento lo sta organizzando. Sono queste:

  1. Sempre tenere i cani al guinzaglio o delimitare lo spazio a loro dedicato per evitare che entrino in contatto con gli ospiti, che potrebbero non gradire la loro presenza o esserne addirittura spaventati.
  2. È necessario sempre tenerli lontani dalle zone in cui viene preparato e somministrato il cibo. Questa regola vale anche per il gestore dello spazio aperto al pubblico.
  3. Vanno tutelati dai suoni forti o dalle situazioni in cui potrebbero spaventarsi e, di conseguenza, iniziare ad abbaiare. Ad esempio: eventuali fuochi d’artificio.
  4. Vanno accuditi e mai trascurati, perché anche loro sono ospiti e quindi devono essere trattati con attenzione.
  5. Servono professionisti. Come i dog-sitter, persone in grado di gestire anche gli animali più irrequieti e pure nelle situazioni più particolari.

Portare il cane a un evento per far felici gli invitati

Se inizi a considerare gli accorgimenti proposti in questo articolo, potrai rendere il tuo prossimo evento aziendale un’esperienza memorabile e inclusiva per tutti. Compresi i proprietari di cani. Considera le potenzialità di un ambiente che accoglie gli animali domestici, non solo per migliorare il morale e la produttività ma anche per rafforzare i legami interpersonali all’interno del tuo team.

Per una consulenza personalizzata o per ottenere una quotazione dettagliata sui nostri servizi, non esitare a contattare Van Clair. Siamo qui per aiutarti a pianificare un evento che sia al tempo stesso professionale e accogliente.